Investigazioni in ambito difensivo


Investigazioni difensive e preventive

Le norme vigenti affidano il reperimento delle prove all’iniziativa delle parti. In base al tipo di accertamenti da svolgere, il Difensore può nominare come consulente un Investigatore Privato autorizzato, il quale potrà effettuare ricerche di fonti e mezzi di prova. Al termine dell'investigazione, l'Investigatore redigerà una relazione sui risultati della stessa, per la quale sarà sentito in tribunale.

Investigazioni difensive

Le investigazioni difensive sono volte all'individuazione di elementi probatori da far valere nel processo penale, ai sensi degli artt. 327bis C.p.p. e 222 delle Norme di coordinamento al C.p.p..

Comprendono tutte le attività che il Difensore può svolgere in parallelo a quelle del Pubblico Ministero nell’interesse del proprio assistito, sia esso imputato/indagato o parte lesa, sin dall'apertura di un procedimento penale.

Investigazioni difensive preventive

Le investigazioni difensive preventive sono attivate dal Difensore ancor prima dell'apertura di un procedimento penale, sia laddove il proprio assistito ne sia informalmente venuto a conoscenza, sia laddove ne abbia invece solo il timore.

Nel caso di persona offesa dal reato, il Difensore avvia le investigazioni preventive anche allo scopo di valutare la tenuta dell'accusa, prima della predisposizione della denuncia/querela.